Borse asiatiche in rosso su dazi USA

(Teleborsa) – Prevale la cautela nell’ultima seduta della settimana per i principali listini asiatici. Continua e si allarga su scala globale la guerra commerciale degli Stati Uniti, provocando una reazione negativa dei mercati. Termina infatti la tregua con Europa, Canada e Messico su prodotti come acciaio e alluminio, fino ad oggi esenti da dazi. Sul fronte macroeconomico, cala ilPMI manifatturiero del Giappone, mentre in Cina il PMI scende più delle attese.

Chiude la settimana con il segno meno l’indice Nikkei della borsa di Tokyo, che ha riportato un decremento dello 0,14% a 22,171 punti, mentre il paniere Topix è salito dello 0,10%.

Crollano le borse cinesi con Shanghai che fa segnare una perdita dell’1,07%, mentre Shenzhen va giù dell’1,70%. Limita le perdite Hong Kong (-0,15%).

Viste in rialzo invece Seoul (+0,71%), Taiwan (+0,68%) e Kuala Lumpur (+0,89%).

Tra le altre piazze asiatiche giù Jakarta (-0,46%) e Singapore (-0,10%). In ribasso anche Bangkok (-0,32%) e Sidney (-0,36%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse asiatiche in rosso su dazi USA