Borse asiatiche in rosso

(Teleborsa) – Avvio di settimana in territorio negativo per le principali borse asiatiche dopo che i dati sul mercato del lavoro statunitense, diffusi nella seduta di venerdì scorso, hanno attenuato le speranze di un significativo taglio dei tassi di interesse negli Stati Uniti.

Gli analisti hanno dunque ridimensionato le attese di una riduzione del costo del denaro di 50 punti base, da parte della Fed, nel prossimo meeting di politica monetaria previsto per fine luglio. Tuttavia, la modesta crescita dei salari potrebbe incoraggiare la banca centrale guidata da Jerome Powell a tagliare i tassi di un quarto di punto.

A Tokyo, l’indice Nikkei mostra un calo dell’1,19% a 21.501,13 punti. Giù anche il più ampio Topix -0,86%.

In rosso anche le borse cinesi, con Shanghai che cede il 2,59% e Shenzhen il 2,79%.

Pesante la discesa di Seoul con un -2,09% mentre Taiwan arretra dello 0,32%.

Segni negativi anche le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Kuala Lumpur che scende dello 0,30%, Jakarta dello 0,40% e Singapore dell’1,33%. Bangkok -0,39% e Hong Kong -1,87%.

Mumbai perde l’1,54% e Sidney lo 0,99%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse asiatiche in rosso