Borse asiatiche in rally. Tokyo al top dal 1991

(Teleborsa) – Le borse asiatiche chiudono in rally, con Tokyo che si ferma su nuovi record e raggiunge i massimi dal 1991. A sostenere il sentiment in Asia hanno concorso la revisione al rialzo delle stime del FMI sulla crescita mondiale e l’accordo raggiunto in USA sul budget, che sblocca per ora l’impasse dello shutdown.

A Tokyo, l’indice Nikkei chiude con un rialzo dell’1,29% a 24.124 punti, mentre il Topix ha guadagnato l’1,03% a 1.471 punti. Oggi, la Bank of Japan ha confermato ancora una volta una politica accomodante. Molto bene anche Seul (+1,38%).

Avanti le borse cinesi, con Shanghai che sale dell’1,29%, mentre Shenzhen viaggia a +0,37% e Taiwan a +0,19%.

Tra le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, Hong Kong è brillante con un +1,57%, Singapore sale dello 0,50%, Jakarta dell’1% e Bangkok dello 0,51%. Più stabile Kuala Lumpur (+0,04%). 

Corre Mumbay (+1%), mentre Sydney mostra un guadagno più contenuto (+0,73%).

Borse asiatiche in rally. Tokyo al top dal 1991