Borse asiatiche in ordine sparso

(Teleborsa) – Finale a due velocità per le principali borse asiatiche, con la piazza di Tokyo frenata dal dato sulla produzione industriale, che nel mese di febbraio, ha subito una contrazione del 5,2%, ma comunque inferiore alle stime degli analisti. Più in generale sulle piazze orientali hanno pesato le prese di profitto dopo la corsa dei giorni scorsi.

L’indice Nikkei è sceso dello 0,37% a 16.848,03 punti, mentre il più ampio indice Topix ha ceduto lo 0,74% a 1.057,90 punti.

Tra le altre piazze, poco mosse Seul -0,06%, Shanghai che cede lo 0,30% dopo l’ultimo aggiornamento sull’andamento dell’economia cinese, e Shenzhen lo 0,46%. In controtrend Taiwan che sale dello 0,38%.

Fra gli altri mercati che chiuderanno più tardi le contrattazioni, Hong Kong mostra un calo dello 0,22% mentre Singapore sale dello 0,33% dopo che la banca centrale ha allentato la sua politica monetaria. Limature per Kuala Lumpur -0,03% e Jakarta -0,37%. Chiusa la borsa di Bangkok.

Borse asiatiche in ordine sparso