Borse asiatiche in ordine sparso

(Teleborsa) – Finale a due velocità per le principali borse asiatiche. Sul fronte dei dazi la Cina riprende i negoziati con gli Stati Uniti per cercare di risolvere il contenzioso commerciale in corso. Il prossimo 23 agosto entreranno in vigore i nuovi dazi reciproci all’import di beni per il controvalore di 16 miliardi di dollari, a completamento di un pacchetto complessivo di 50 miliardi.

La Borsa di Tokyo è debole, con l’indice Nikkei che ha ceduto lo 0,09% a 22.184,52 punti dopo essere scivolata la vigilia ai minimi da un anno. Il più ampio Topix perde lo 0,56% a 1.298,92 punti. In rosso anche Seul,

Positive le borse cinesi: Shanghai sale dello 0,17% mentre Shenzhen guadagna lo 0,20% ma Taiwan cede lo 0,21%. Fra le borse che chiuderanno più tardi la seduta soffre Hong Kong con un calo dello 0,34%. Singapore mostra una perdita dello 0,43%, mentre Jakarta cede lo 0,52% e Kuala Lumpur lo 0,46%. Piatta Bangkok.

Altrove, Mumbay lima lo 0,05% e Sidney lo 0,01%.

Borse asiatiche in ordine sparso