Borse asiatiche in ordine sparso

(Teleborsa) – Finale con segni misti per le principali borse asiatiche, mentre sono in dirittura di arrivo i dazi USA sui prodotti cinesi, per un valore di 16 miliardi di dollari

L’amministrazione Trump ha deciso di procedere con l’imposizione di dazi del 25% su importazioni da Pechino, a partire dal prossimo 23 agosto. Le nuove imposizioni si aggiungono ai dazi del 25% su prodotti cinesi per un valore di 34 miliardi di dollari che erano stati attivati lo scorso 6 luglio

L’indice Nikkei della borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con un timido rialzo dello 0,06% a 22.677,41 punti mentre il più ampio paniere Topix ha portato a casa un lieve calo dello 0,05% a 1.342,67 punti.

Tra le borse cinesi, in discesa Shanghai (-0,90%) e Shenzhen (-1,50%). Tonica, invece, Taiwan +0,84%. Limature per Seul -0,01%.

Miste le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute: Jakarta +0,19%, Hong Kong +0,07%, Singapore -0,71%, Kuala Lumpur +0,39% e Bangkok +0,58%.

Altrove, Mumbay segna un +0,43% e Sidney un +0,22%.

Borse asiatiche in ordine sparso