Borse asiatiche in ordine sparso

(Teleborsa) – Segni contrastanti si registrano tra le principali borse asiatiche che riprendono fiato dopo la corsa della vigilia. Ieri i listini d’oriente hanno reagito agli attacchi terroristici a Parigi seguendo l’andamento positivo di Wall Street che ha ben accolto i passi avanti fatti in sede di G20 per l’implementazione dell’Agenda sulla crescita.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha chiuso con un timido rialzo dello 0,1% a 19.649,18 punti, mentre il Topix è rimasto piatto a 1.586,53 punti. Il listino nipponico ha tratto spunto positivo dalla debolezza dello yen che ha galvanizzato soprattutto i titoli legati all’export.

Tra le Borse già chiuse, deboli Seul -0,22% e Taiwan -0,94%.

In rosso i listini ancora in contrattazione, come Shanghai che cede oltre l’1%. Tra le altre Borse cinesi, pesante la discesa di Hong Kong che arretra del 3,74%. Giù Bangkok -0,66% e Singapore -1,01%. e Kuala Lumpur -0,19%. Si muove in controtrend Jakarta +0,24% dopo che ieri la Banca d’Indonesia ha confermato ancora una volta i tassi di interesse al 7,50% per il nono mese consecutivo.

Borse asiatiche in ordine sparso