Borse asiatiche in ordine sparso

(Teleborsa) – Finale senza grandi scossoni per le principali borse asiatiche che hanno seguito le deboli performance registrate la vigilia dai mercati europei e statunitensi.

L’indice Nikkei della borsa di Tokyo ha concluso le contrattazioni in calo dello 0,81% a 19.062,13 punti appesantito anche dal rafforzamento dello yen che ha penalizzato soprattutto i titoli delle società legate all’export. Il più ampio Topix ha ceduto lo 0,87% a 1.528,65 punti.

La borsa di Seul ha terminato in flessione dello 0,19%. Giù anche le borse cinesi, con Shanghai che arretra dello 0,81%, Shenzhen dell’1,12%. Limature per Taiwan -0,08%.

Segni misti fra le altre borse che chiuderanno più tardi: è negativa Hong Kong con un calo dello 0,33%, seguita da Kuala Lumpur -0,20%, e Jakarta -0,49%. Bene, invece, Mumbay che sale dello 0,31% assieme a Sydney +0,36%. Limature per Singapore -0,24%. Piatta Bangkok.

Borse asiatiche in ordine sparso