Borse asiatiche ferme ai box in attesa del FOMC

(Teleborsa) – Nulla di fatto per le principali Borse asiatiche che, dopo un avvio di ottava vivace, scelgono la via della cautela in vista della conclusione del meeting di politica monetaria della Federal Reserve.

Atteso un nulla di fatto in materia di tassi anche se molti analisti stimano che la Chairwoman Janet Yellen potrebbe preannunciare il piano di ritiro di stimoli da 4.500 miliardi di dollari.

A Tokyo immobile l’indice Nikkei che ha terminato gli scambi con un nulla di fatto a quota 20.304 punti, complice anche l’attesa per l’odierna riunione della Bank of Japan. Fermo ai box anche il più ampio Topix. Da rilevare il positivo dato della bilancia commerciale nipponica, che ha visto il surplus oltre le attese ad agosto.

Tra le borse cinesi, Shanghai avanza dello 0,28% e Shenzhen dello 0,62%. In lieve calo Seul -0,19% dopo che il Presidente statunitense Donald Trump, parlando alle Nazioni Unite, ha minacciato di “distruggere” il regime della vicina Corea del Nord. Lieve discesa per Taiwan che arretra -0,54%.

Miste le altre piazze che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che guadagnalo 0,25%. Poco sotto la parità Singapore -0,11% e Kuala Lampur -0,19%, ferme Jakarta +0,02% e Mumbay. Limature per Bangkok -0,45%.

Altrove, la borsa di Sydney cede lo 0,70%.

Borse asiatiche ferme ai box in attesa del FOMC
Borse asiatiche ferme ai box in attesa del FOMC