Borse asiatiche chiudono miste. Tokyo in stand-by

(Teleborsa) – Sessione incerta per le borse asiatiche, che chiudono le contrattazioni a cavallo della parità, accogliendo con freddezza l’accordo USA-Cina sul commercio. I mercati si mantengono attorno ai record dell’ultimo periodo, mentre gli operatori appaiono consapevoli di tutti i nodi ancora da risolvere.

Alla Borsa di Tokyo, l’indice Nikkei termina con un rialzo dello 0,07% a 23.993,13 punti, mentre il più ampio Topix lima lo 0,10% <a 1.115,30 punti. Bene Seul che termina con un +1%.

Deboli le borse cinesi, con Shanghai che cede lo 0,52% e Shenzhen lo 0,15%. Taiwan conclude con un -0,21%.

Miste le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong sulla parità (+0,01%) insieme a Jakarta (-0,11%), mentre Singapore mostra un buon guadagno (+0,46%) a braccetto con Bangkok (+0,49%). Cedente Kuala Lumpur -0,28%.

Limature per la borsa di Mumbay (-0,03%) mentre è positiva Sydney (+0,63%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse asiatiche chiudono miste. Tokyo in stand-by