Borse asiatiche chiudono in rialzo nonostante calo export Cina

(Teleborsa) – Le Borse asiatiche hanno chiuso una seduta piuttosto positiva sui segnali di miglioramento della gestione del coronavirus nel mondo. Il crollo dell’export cinese a marzo non ha avuto impatti negativi, risultando meno pronunciato di febbraio e migliore delle attese.

Alla Borsa di Tokyo, l’indice Nikkei è balzato del 3,19% a 19.651 punti, mentre il Topix è salito del 2% a 935 punti. Bene anche Seoul che termina con un +1,85%.

Le Borse cinesi hanno evidenziato una performance positiva a dispetto dei dati sul commerci estero: Shanghai sale l’1,04% e Shenzhen l’1,54%. Meglio Taiwan che porta a casa un vantaggio del 2,24%.

A due velocità le altre piazze asiatiche che hanno trattato oggi con Hong Kong che sale dello 0,96%, accompagnata da Singapore che recupera il 3%, Kuala Lumpur l’1,04%, Jakarta lo 0,45% e Bangkok lo 0,96%.

La Borsa di Mumbay, è rimasta chiusa per festività, mentre Sydney guadagna l’1,85%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse asiatiche chiudono in rialzo nonostante calo export Cina