Borse asiatiche caute in attesa della BCE

(Teleborsa) – Seduta in ordine sparso per le principali le borse asiatiche, con gli investitori prudenti in vista della tanto attesa riunione oggi della BCE, da cui si attendono un rafforzamento del programma di Quantitative easing. Aspettative alimentate, ieri, dal dato sull’inflazione nella Zona euro che si è attestata allo 0,1% contro lo 0,2% atteso. Sempre, ieri, il governatore della Federal Reserve, Janet Yellen ha fatto capire di non voler ritardare la stretta sui tassi di interesse negli Stati Uniti.

A Tokyo, l’indice Nikkei ha chiuso appena sopra la parità con un +0,01% a 19.939,90 punti, mentre il Topix si è fermato con un +0,04% a 1.602,94 punti.

Chiude piatta Seul con un +0,07% mentre Taiwan lima lo 0,02%.

Denaro invece sulla piazza cinese Shanghai che balza dell’1,35% proseguendo la scia positiva della vigilia, grazie alla buona performance dei titoli bancari e legati al comparto immobiliare.  

Miste le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che perde lo 0,64%, Singapore lo 0,32% e Bangkok lo 0,63%. Debole anche Kuala Lumpur che arretra dello 0,18% mentre Jakarta mostra un timido +0,02%.

Borse asiatiche caute in attesa della BCE