Borse asiatiche ancora incerte. Tokyo recupera sul finale

(Teleborsa) – Altra seduta incerta per le borse asiatiche, che hanno risentito della chiusura debole di Wall Street, sempre sulle preoccupazioni di una svolta protezionistica nel commercio mondiale. I mercati obbligazionari continuano a salire, a scapito dell’azionario e degli asset più rischiosi.

Pesa anche la debolezza del dollaro, che ha toccato oggi i minimi da una settimana contro lo yen, penalizzando la borsa giapponese ed i titoli dei grandi esportatori.

La Borsa di Tokyo però ha recuperato sul finale, chiudendo poco sopra la parità, con l’indice Nikkei che si è fermato a 21.804 punti (+0,12%) ed il Topix che ha registrato un trascurabile +0,01% a 1.095 punti. Bene Seul con un +0,25%.

Deboli le borse cinesi, con Shanghai che lima lo 0,12% e Shenzhen che cede lo 0,37%, mentre Taiwan registra un -0,18%.

Perlopiù negative le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, fatta eccezione per Hong Kong che recupera lo 0,26%, mentre Kuala Lumpur perde lo 0,25%, Singapore lo 0,50%, Jakarta lo 0,55% e Bangkok lo 0,09%.

Altrove, Mumbay cede lo 0,14% e Sydney lo 0,25%.

Borse asiatiche ancora incerte. Tokyo recupera sul finale