Borse asiatiche a due velocità

(Teleborsa) – Segni misti tra le Borse asiatiche nella prima sessione della settimana.

La voglia di acquisti è stata frenata dalle tensioni geopolitiche in Siria e dai mai sopiti timori per una guerra commerciale alla luce della decisione degli Stati Uniti di imporre dazi su alluminio e acciaio e su molti prodotti cinesi.

Positiva Tokyo dove l’indice Nikkei ha guadagnato lo 0,26% finendo a 21.835 punti. Segno più anche per il più ampio paniere Topix, salito dello 0,40% a 1.736 punti.

In rosso le borse cinesi, con Shanghai che lascia sul parterre oltre 1,5 punti percentuali, Shenzhen lo 0,90%. A picco Hong Kong -2,30% sui timori per un eccessivo deprezzamento del dollaro di Hong Kong mentre Seul si adagia sui livelli della vigilia.

Tra le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute segno più per Jakarta +0,45%, Bangkok +0,20% e Kuala Lumpur +0,19% mentre Singapore lima lo 0,30%.

Borse asiatiche a due velocità