Borse asiatiche a due colori

(Teleborsa) – Giornata in chiaroscuro per i principali listini asiatici. Il braccio di ferro USA-Cina sui dazi commerciali continua ad alimentare l’incertezza dei mercati, dopo che il governo di Pechino ha fatto sapere di essere pronto a rispondere a qualsiasi lista di dazi imposti dal presidente USA Trump. 

A Tokyo l’indice Nikkei, in controtendenza rispetto agli altri indici dell’Asia Pacifico, ha riportato un aumento dello 0,61% a 22,693 punti, mentre il paniere Topix rimane in linea con la parità (+0,01%).

Si mostrano invece in ribasso le Borse cinesi con Shanghai che perde lo 0,84%, mentre Shenzhen cala dell’1,63%. Male anche Hong Kong (-0,95%).

Tra le altre piazze asiatiche, seguono la scia ribassista anche Seoul (-1,06%), Kuala Lumpur (-1,08%) e Bangkok (-1,27%).

Perdite più contenute per Singapore (-0,12%), Jakarta (-0,21%) e Mumbai (-0,01%).

Sorridono solo Taiwan (+0,12%) e Sidney (0,93%).

Borse asiatiche a due colori