Borsa New York apre in rosso

(Teleborsa) – Wall Street avvia la giornata in rosso, scontando lo stallo del piano di stimoli fiscali al Congresso, il possibile fallimento delle trattative per la Brexit ed i deludenti dati occupazionali annunciati da ADP.

A New York, l’indice Dow Jones scambia con un calo dello 0,42%, l’S&P-500 ha un andamento dimesso e scambia sotto i livelli della vigilia a 3.648 punti. In discesa il Nasdaq 100 (-1%); sulla stessa tendenza, sotto la parità l’S&P 100, che mostra un calo dello 0,48%.

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti energia (+0,66%) e sanitario (+0,54%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori beni di consumo secondari (-1,11%), informatica (-1,08%) e utilities (-0,72%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Pfizer (+3,12%), Verizon Communication (+1,87%), Chevron (+1,18%) e Boeing (+1,15%).

Fra i peggiori McDonald’s, che avvia la seduta con -1,64%.

Preda dei venditori Microsoft, con un decremento dell’1,39%.

Si concentrano le vendite su Home Depot, che soffre un calo dell’1,34%.

Vendite su Apple, che registra un ribasso dell’1,03%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, NetApp (+8,63%), Liberty Global (+2,26%), Liberty Global (+2,06%) e Mylan (+1,96%).

La peggiore è Tesla Motors, che scivola del 6,37%.

Tonfo di Moderna, che mostra una caduta del 3,74%.

Lettera su Mattel, che registra un importante calo del 2,07%.

Seduta negativa per Facebook, che mostra una perdita dell’1,74%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa New York apre in rosso