Borsa Milano si conferma in retromarcia con le altre borse europee

(Teleborsa) – Giornata negativa per Piazza Affari e le altre principali Borse europee, che dopo aver mostrato un po’ di volatilità, hanno scelto la via del ribasso. I mercati scontano l’esito certo delle elezioni francesi, che era stato perlopiù acquisito dal mercato (i sondaggi davano già Macron in netto vantaggio).

Sul fronte macro, il dato positivo degli ordini all’industria della Germania non è riuscito ad imprimere una tendenza positiva, così come quello sull’indice Sentix relativo alla fiducia degli investitori dell’Eurozona. Ora si attende la partenza di Wall Street, prevedibilmente negativa. 

Sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,44%. Sensibile miglioramento dello spread, che raggiunge quota 180 punti base, con un decremento di 21 punti base rispetto al precedente, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona al 2,19%.

Tra le principali Borse europee tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,21%, resta vicino alla parità Londra (+0,13%), seduta negativa per Parigi, che chiude gli scambi con una perdita dello 0,83%. A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 21.401 punti, con uno scarto percentuale dello 0,39%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, sostenuta Azimut, con un discreto guadagno dell’1,98%, complice anche l’aspirazione di crescita in Australia citata stamattina dall’Ad.

Moderati rialzi per i titoli energetici, come ENI che sale dello 0,89% ed Italgas, dello 0,69%.

La peggiore performance è quella di Moncler, che flette del 2,50%.

Sotto pressione STMicroelectronics, che accusa un calo dell’1,60%.

Scivola Banco BPM, con un netto svantaggio dell’1,57%.

In un settore del lusso piuttosto sacrificato soffre Tod’s (-9,15%), che ha deluso con i dati delle vendite.

Borsa Milano si conferma in retromarcia con le altre borse europe...