Borsa Milano in prima linea con le banche. Atteso il Job Report

(Teleborsa) – Ottima giornata per la Borsa di Milano, che svetta sui principali listini europei, rimasti ai nastri di partenza. A spingere Piazza Affari sono soprattutto le Banche (+2%), anche di riflesso ai solidi risultati di Mediobanca.  

La cautela però è prevalsa sugli altri Eurolistini nel corso della mattinata, in attesa del Job Report americano, che darà una indicazione più precisa sullo stato del mercato del lavoro, dopo il balzo dei licenziamenti e la solida crescita di occupati. Intanto, fra i dati macro della mattinata, vanno segnalati i dati negativi sugli ordini in Germania e sulla produzione in Italia. 

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,23%. Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 122 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,14%.

Tra gli indici di Eurolandia, incolore Francoforte, che non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente, trascurata Londra, che resta incollata sui livelli della vigilia, seduta positiva per Parigi, che riflette un moderato aumento dello 0,45%. In pole il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,99%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo alcune banche: Banca Popolare dell’Emilia Romagna vola dell’11,48%, in scia ai solidi risultati patrimoniali, Mediobanca balza del 6,89%, dopo un bilancio in forte crescita, e Banco Popolare sale del 2,71%.

In battuta anche YOOX NET-A-PORTER (+10,39%) sull’effetto semestrale. 

La peggiore performance resta quella di Recordati, che fette del 2,14%.

Soffre Banca MPS, che evidenzia una perdita dell’1,27%.

Pensosa UnipolSai, con un calo frazionale dello 0,70%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa Milano in prima linea con le banche. Atteso il Job Report