Borsa Milano in pole grazie a trimestrali e rumors M&A

(Teleborsa) – Prevalgono gli acquisti nella Borsa di Milano, in pole position rispetto a una pur positiva Europa, grazie ai risultati trimestrali presentati da alcune Blue-Chips ed al fermento creato da possibili operazioni di M&A.

Il dato sulle vendite al dettaglio in Italia è apparso alquanto deludente,. così come quello sulla produzione tedesca, mentre buoni spunti arrivano dall’export della Germania. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,23%. Piccolo passo in avanti dello spread, che raggiunge quota 184 punti base, mostrando un aumento di 3 punti, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,27%.

Tra i listini europei giornata positiva per Francoforte, che sale dello 0,64%, stessa impostazione per Londra, che riflette un aumento dello 0,65%, piccolo passo in avanti per Parigi, che mostra un progresso dello 0,29%. Piazza Affari è in pole, con il FTSE MIB che avanza a 21.585 (+0,73%). 

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano svetta Campari (+8,95%), grazie alla forte crescita di utili e vendite. 

Bene Banca Generali (+2,84%), Recordati (+2,18%) e Ferrari (+1,79%).

La peggiore performance è quella di Banco BPM, che ottiene -0,69%.

Sul resto dle Listino si mette in luce Pininfarina (+6,17%), dopo la sigla di un accordo per l’Iran. 

Borsa Milano in pole grazie a trimestrali e rumors M&A