Borsa Milano e gli altri Eurolistini migliorano dopo IFO

(Teleborsa) – Borse europee e Piazza Affari in moderato recupero, dopo che l’indice IFO tedesco ha confermato un miglioramento delle condizioni e delle aspettative delle imprese. L’Asia invece ha chiuso all’insegna dell’incertezza, a dispetto delle decisioni della Bank of Japan.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,225. Lieve peggioramento dello spread, che sale a 110 punti base, con un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,54%.

Tra i mercati del Vecchio Continente giornata moderatamente positiva per Francoforte, che sale di un frazionale +0,21%, più decisa Londra, che mostra un incremento dello 0,73%, poco mossa Parigi, con un +0,08%. Frazionale aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,39% a 22.099 punti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Telecom Italia (+2,16%), CNH Industrial (+2,04%), Inwit (+1,59%) e Amplifon (+1,49%).

La peggiore è Pirelli, che cede il 2,84%.

Tentenna Fineco, che cede lo 0,99%.

Debole Saipem, che registra una flessione dello 0,64%.

Si muove sotto la parità Banca Generali, evidenziando un decremento dello 0,59%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Carel Industries (+2,84%), Tamburi (+2,53%), Tinexta (+2,42%) e Mutuionline (+1,35%).

Le più forti vendite su Banca MPS, che prosegue le contrattazioni a -2,39% dopo la presentazione del nuovo Piano.

Sensibili perdite per Acea, in calo del 2,08%.

Soffre Cattolica Assicurazioni, che evidenzia una perdita dell’1,87%.

Preda dei venditori El.En, con un decremento dell’1,48%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa Milano e gli altri Eurolistini migliorano dopo IFO