Borsa Italiana, Mediobanca: dividendi generosi splende segmento Star

(Teleborsa) – 100 euro investiti in Borsa italiana divengono 81, ma per i titoli STAR ben 292. E’ la fotografia annuale scattata dall’Area Studi di Mediobanca: i dati si riferiscono al periodo compreso da fine 2007 ai primi mesi del 2018 (10 anni e 9 mesi). In particolare, vengono prese in analisi le 229 società quotate all’MTA di Borsa Italiana a settembre 2018 di cui 201 industriali, 23 bancarie e 5 assicurative, per un valore totale di capitalizzazione pari a 518 miliardi di euro, il 30% del PIL del nostro Paese.

Nel periodo di analisi, l’investimento in Borsa più redditizio è relativo alle società Star il cui rendimento complessivo (dividendi inclusi) è stato pari al 10,5% medio annuo; 100 euro investiti a fine 2007 sono così divenuti 292 nel 2018.

Ripartendo le società in base alla dimensione, prevalgono le 70 società a media capitalizzazione (dalla 31esima alla 100esima per valore di Borsa) con un rendimento complessivo medio annuo del 4%, che si traduce in 153 euro finali (poco più della metà delle
Star), con le Top 30 sul -2,7% (74 euro dai 100 di inizio periodo). Quanto ai settori, il più redditizio è l’investimento in titoli industriali con un rendimento medio annuo del 2,5% per 130 euro finali, esito di gran lunga migliore rispetto alle società assicurative (-3,1%, i 100 euro investiti diminuiscono a 72) e ancor più alle bancarie (-11,3%, i 28 euro finali equivalgono a una riduzione di oltre il 70% dell’importo di un decennio prima). Non trascurabile il risultato conseguito dai titoli un tempo quotati al Nuovo Mercato: 1,6%, per
un montante finale pari a 118 euro.

I settori top performer dal 2007 per rendimenti total return. Prendendo in considerazione i 183 titoli quotati nel periodo oggetto dell’analisi, risulta che 4 titoli su 10 hanno registrato rendimenti positivi, mentre 1 titolo su 4 è superiore ai BTP in termini di rendimento.

I titoli che hanno ottenuto rendimenti più elevati rientrano per il 60% nel segmento STAR (che raggruppa le medie imprese con requisiti d’eccellenza). In cima alla classifica abbiamo Reply e De’ Longhi, quotate rispettivamente su STAR e nel Nuovo Mercato, seguite da tre veterane DiaSorin, La Doria, SS Lazio. Dall’ottava alla decima posizione primeggiano nuovamente le STAR Marr, Datalogic e Amplifon seguite da Recordati.

Borsa Italiana, Mediobanca: dividendi generosi splende segmento S...