Borsa: EXOR dal 12 dicembre quotata con denominazione EXOR N.V.

(Teleborsa) – Via libera di Borsa Italiana all’ammissione alla quotazione delle azioni ordinarie di EXOR N.V. sull’MTA.

La decisione arriva dopo la fusione transfrontaliera per incorporazione di EXOR in EXOR Holding N.V. (società di diritto olandese interamente controllata da EXOR che, al perfezionamento della fusione, assumerà la denominazione di EXOR N.V..

E’ previsto che la fusione abbia effetto dalla data 11 dicembre e che le azioni ordinarie di EXOR N.V. siano negoziate sul MTA a partire da lunedì 12 dicembre, subordinatamente al perfezionamento della fusione e all’autorizzazione da parte della Consob alla pubblicazione del documento informativo. Pertanto, l’ultimo giorno di quotazione delle azioni ordinarie EXOR sul MTA sarà venerdì 9 dicembre.  Il cambio di nome dipende dalla decisione della società di spostare la sede in Olanda; un’operazione che avverrà tramite la fusione dell’italiana EXOR nell’olandese EXOR N.V.

Per effetto della fusione ogni azionista di EXOR riceverà una azione ordinaria EXOR N.V. che attribuirà un diritto di voto per ogni azione EXOR detenuta. E’ previsto che EXOR N.V. adotterà un meccanismo di fidelizzazione che premia gli azionisti di lungo termine: per ogni azione ordinaria EXOR N.V. detenuta ininterrottamente e iscritta in un registro speciale per un periodo di 5 anni, gli azionisti avranno diritto, al termine del periodo, a 5 diritti di voto e, per ogni azione ordinaria EXOR N.V. posseduta ininterrottamente e iscritta in un registro speciale per un periodo complessivo di dieci anni, gli azionisti avranno diritto, al termine del periodo, a dieci diritti di voto.

Borsa: EXOR dal 12 dicembre quotata con denominazione EXOR N.V.