Borsa elettrica, prezzi dell’energia a minimi storici (GME)

(Teleborsa) – Frena il prezzo dell’elettricità alla Borsa elettrica, nella settimana che va da lunedì 13 a domenica 19 aprile. Il prezzo medio di acquisto è sceso a 23,75 euro/MWh in calo di 1,30 euro (-5,2%) rispetto a quello della settimana precedente.

E’ quanto emerge dai consueti dati settimanali pubblicati dal Gestore dei Mercati elettrici (GME), società responsabile in Italia dell’organizzazione e della gestione del mercato elettrico.

Sempre secondo le rilevazioni, aumentano invece i volumi di energia elettrica scambiati in borsa, che vedono un incremento dell’1,1% a 3,1 milioni di MWh e la liquidità del mercato che si attesta al 75,4% (+0,3 punti percentuali).

I prezzi medi di vendita, ovunque sul livello più basso di sempre, sono variati tra 23,33 euro a MWh del Nord e 24,45 euro a MWh della Sicilia.

(Foto: © Andrii Yalanskyi | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa elettrica, prezzi dell’energia a minimi storici (GME)