Borsa elettrica, calo a due cifre per il prezzo d’acquisto dell’energia

(Teleborsa) – Ancora uno scivolone per  il prezzo medio di acquisto dell’energia elettrica.

Nella settimana da lunedì 8 a domenica 14 febbraio, il prezzo medio di acquisto dell’energia nella borsa elettrica (PUN) è sceso a 36,28 euro/MWh, in calo del 10,2% rispetto alla settimana precedente.

In valori assoluti il prezzo scende di 4,11 euro.

Stabili invece i volumi di energia elettrica scambiati in borsa, pari a 5,81 milioni di MWh (-1,6%), mentre la liquidità del mercato è scesa a 68,8% dal 69,1% precedente.

Il prezzo medio di vendita, ha oscillato tra i 36,27 euro/MWh del Nord dove è sceso dell’11,4% ai 42,57 euro/MWh della Sicilia dove ha mostrato un calo del 2,9%.

Borsa elettrica, calo a due cifre per il prezzo d’acquisto dell&...