Borsa elettrica, calo a due cifre per il prezzo d’acquisto dell’energia – GME

(Teleborsa) – In calo il prezzo medio di acquisto dell’energia elettrica.

Nella settimana terminata domenica 11 marzo, il prezzo medio di acquisto dell’energia nella borsa elettrica (PUN) è sceso a 55,11 euro/MWh, mostrando uno scivolone del 34,5% (-29,06 euro/MWh) rispetto alla settimana precedente.

Lo comunica il – GME Gestore dei Mercati Energetici – spiegando che i volumi di energia elettrica scambiati in borsa sono scesi a 5,7 milioni di MWh (-4,6%) mentre la liquidità del mercato si è attestata al 70,8% dal 70,3 della settimana scorsa. 

Il prezzo medio di vendita ha oscillato tra i 50,19 euro/MWh del Sud e ai 56,87 euro/MWh del Nord.

Borsa elettrica, calo a due cifre per il prezzo d’acquisto dell&...