Borsa di Tokyo chiude in rialzo. Premier Abe verso richiesta stato emergenza

(Teleborsa) – Le Borse asiatiche chiudono una seduta molto positiva, complice un maggior ottimismo per l’efficacia delle misure che si stanno approntando per combattere il coronavirus. Ignorato il calo del prezzo del petrolio in risposta allo slittamento del vertice Opec che era atteso per oggi.

Chiuse per festività le borse cinesi (Ching Ming Festival) e quella indiana.

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in deciso rialzo, mentre il Premier Shinzo Abe si appresta a varare lo Stato di emergenza, con un numero di contagiati già salito a 3.271. L’indice Nikkei è rimbalzato dell’1,77% a 18.313 punti, mentre il Topix è salito del 2,87% a 892 punti.

Meglio Seul che termina con un +3,08%. Sostenute anche le altre piazze asiatiche che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che guadagna l’1,22%, Singapore il 2,52%, Taiwan l’1,27% e Jakarta l’1,23%, mentre porta a casa un aumento frazionale Kuala Lumpur (+0,35%)

Borsa di Sydney in rally (+4,06%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa di Tokyo chiude in rialzo. Premier Abe verso richiesta stato eme...