Borsa di New York apre poco mossa

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni all’insegna della stabilità, in attesa di capire se l’indice S&P 500 riuscirà a aggiornare i nuovi record raggiunti la vigilia.

Ad alimentare gli acquisti concorre ancora la speranza di un imminente vaccino anti-Covid, cui si aggiunge l’ottimismo su un accordo commerciale USA-Cina, dopo il colloquio telefonico fra Washington e Pechino.

I dati del mercato immobiliare statunitense sono apparsi contrastanti, ma confermano un modesto recupero dei prezzi delle abitazioni in USA.

A Wall Street, il Dow Jones è sostanzialmente stabile su 28.294 punti; sulla stessa linea l’S&P-500, che continua la seduta a 3.435 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,06%); con analoga direzione, sui livelli della vigilia l’S&P 100 (+0,08%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per il comparto finanziario. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto utilities, che riporta una flessione di -0,46%.

Al top tra i giganti di Wall Street, JP Morgan (+1,13%), American Express (+1,08%), Intel (+0,90%) e Caterpillar (+0,76%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Raytheon Technologies, che ottiene -2,00%.

Exxon Mobil scende dell’1,16%.

Calo deciso per Pfizer, che segna un -1,06%.

Sostanzialmente debole Apple, che registra una flessione dell’1,00%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Micron Technology (+3,68%), Amgen (+3,48%), Starbucks (+2,24%) e Western Digital (+2,03%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Dollar Tree, che registra un -1,02%.

Si muove sotto la parità Apple, evidenziando un decremento dell’1,00%.

Contrazione moderata per Amazon, che soffre un calo dello 0,73%.

Sottotono Comcast che mostra una limatura dello 0,72%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa di New York apre poco mossa