Borsa americana alla deriva dopo dato PIL

(Teleborsa) – Giornata nera per la Borsa di New York, che affonda in avvio dopo che i dati sul PIL hanno confermato una contrazione di un terzo nel 2° trimestre dell’anno. Il Dow Jones segna una discesa dell’1,84%; sulla stessa linea l’S&P-500, che scivola a 3.212 punti. Variazioni negative per il Nasdaq 100 (-0,9%); come pure, in ribasso l’S&P 100 (-1,35%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Nella parte bassa della classifica del paniere S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-4,41%), finanziario (-2,95%) e materiali (-2,25%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Procter & Gamble (+1,41%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Exxon Mobil, che ottiene -4,33%.

Tonfo di Chevron, che mostra una caduta del 4,30%.

Lettera su DOW, che registra un importante calo del 4,09%.

Affonda JP Morgan, con un ribasso del 3,46%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Qualcomm (+9,27%), O’Reilly Automotive (+6,13%), Bed Bath & Beyond (+5,25%) e Cognizant Technology Solutions (+4,92%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Tripadvisor, che prosegue le contrattazioni a -4,90%.

Soffre Vodafone, che evidenzia una perdita del 4,57%.

Crolla Cerner, con una flessione del 4,00%.

Vendite a piene mani su Mylan, che soffre un decremento del 3,24%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borsa americana alla deriva dopo dato PIL