Borgosesia, sottoscrizione aggiuntiva bond fino a 10 milioni di euro

(Teleborsa) – Il CdA di Borgosesia, società quotata sul mercato MTA di Borsa Italiana e attiva nel settore degli investimenti in asset alternativi, ha deliberato l’avvio del primo Periodo di Sottoscrizione Aggiuntiva relativo al prestito obbligazionario senior, non garantito, non convertibile e non subordinato – denominato “Borgosesia 2021-2026” che avrà termine il prossimo 30 luglio 2021, salvo chiusura anticipata al raggiungimento di sottoscrizioni per un importo pari a 5 milioni di euro, tetto questo che potrà essere oggetto di innalzamento fino a 10 milioni di euro.

Il prestito, dell’importo massimo di 20 milioni di euro, è stato sottoscritto, in fase di sua quotazione a marzo 2021, sul segmento ExtraMOT PRO del Mercato ExtraMOT, in misura pari a 10 milioni di euro e su tale mercato saranno negoziate le obbligazioni di nuova emissione la cui sottoscrizione è riservata ad investitori professionali in Italia e qualificati in Italia e all’estero. La sottoscrizione delle obbligazioni di nuova emissione – che frutteranno un interesse del 5,5% su base annua pagabile in due cedole semestrali scadenti il 9 marzo e il 9 settembre di ogni anno – avverrà alla pari, con un taglio pari a 1.000 euro, fermo il versamento del rateo interessi in corso di maturazione.

Borgosesia utilizzerà i proventi derivanti dalla sottoscrizione del prestito per lo sviluppo del proprio core business e in particolare per l’acquisto, nell’ambito di special situation, di immobili a prevalente destinazione residenziale allo scopo di ultimarli e venderli frazionatamente. Gli investimenti avranno per lo più ad oggetto immobili ubicati in Milano e Roma, in zone turistiche del Nord – Centro Italia (Liguria, Lago Maggiore, Lago di Garda e Lago di Como, Toscana ed Umbria), in grossi centri urbani lombardi (ad esempio, Bergamo e Brescia) o a ridosso di questi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borgosesia, sottoscrizione aggiuntiva bond fino a 10 milioni di euro