Boom di immatricolazioni di veicoli ecologici in Liguria nel 2016

(Teleborsa) – Boom di immatricolazioni di veicoli ecologici in Liguria nel 2016. Grazie alla legge regionale varata nel giugno scorso, che prevede l’esenzione dal pagamento del bollo auto per cinque anni per tutti i veicoli ad alimentazione elettrica o ibrida, l’acquisto di tali mezzi è aumentato del 60% rispetto ai valori medi degli ultimi due anni.

Per la precisione sono state 647 le nuove immatricolazioni registrate nel periodo gennaio-dicembre 2016, che comporteranno un miglioramento della qualità dell’aria da Ventimiglia alle Cinque Terre e consentiranno ai cittadini liguri un gradito saving economico.

Un’iniziativa incentivata dal Grow Act che allinea la regione delle due riviere alle disposizioni già adottate nel recente passato da Puglia e Basilicata mentre, ad oggi, Lazio, Campania, Veneto, Umbria ed Emilia-Romagna consentono ai propri abitanti di non pagare il bollo auto su mezzi ecologici per tre anni, oltre a garantire una serie di ulteriori agevolazioni come la possibilità di circolare senza limitazioni anche nelle giornate di blocco totale del traffico.

A conti fatti una case history di successo per cui è auspicabile un effetto domino anche in altri territori, al fine di promuovere la diffusione di questa tipologia di vetture su più ampia scala e consentirne l’abbassamento dei costi. Un doppio vantaggio per il consumatore che, oltre a fruire di un beneficio economico, potrebbe godere di un miglioramento delle condizioni ambientali di città troppo spesso annegate nel traffico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Boom di immatricolazioni di veicoli ecologici in Liguria nel 2016