Bonus tv, si attende il via libera di Mise e Mef per il via allo sconto

(Teleborsa) – Il Ministero dell’Economia e il Ministero dello Sviluppo economico hanno predisposto il decreto attuativo per disciplinare le regole per l’erogazione del bonus TV da 100 euro introdotto dal Decreto Sostegni e che si affianca all’incentivo da 50 euro per l’acquisto di un nuovo televisore o di un decoder, riservato soltanto a chi ha un Isee inferiore a 20 mila euro,: una volta pubblicato in Gazzetta ufficiale e trascorsi 15 giorni sarà perciò possibile utilizzare lo sconto per l’acquisto di una nuova tv.

La sostituzione del televisore sarà necessaria per tutti gli apparecchi che non sono idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) che diventeranno operativi a partire dal 2022. La cifra stanziata però – 250 milioni di euro – potrebbe però bastare solo a coprire un quarto delle potenziali richieste. Se tutti i 9 milioni di proprietari di televisori acquistati prima del 2018, numero fornito da una stima Auditel-Ipsos, decidessero di chiedere lo sconto servirebbero 900 milioni di euro.

Per beneficiare dell’incentivo sono richiesti tre requisiti: la residenza in Italia, il pagamento in regola del canone Rai e la rottamazione di un televisore. Per quest’ultimo requisito si intende la rottamazione di un apparecchio acquistato prima del dicembre 2018 e non compatibile con i nuovi standard di trasmissione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus tv, si attende il via libera di Mise e Mef per il via allo scont...