Bollette: nuovi rincari in arrivo, stangata a 657euro a famiglia

(Teleborsa) – E’ di nuovo allarme per gli aumenti delle bollette, che potrebbero scattare a partire dal terzo trimestre, alla fine di questa settimana. In attesa di conoscere le indicazioni di Arera per le tariffe di luce e gas, Nomisma Energia ha anticipato un possibile aumento del 17% per l’elettricità e del 27% per il gas.

“I prezzi di gas e elettricità sui mercati internazionali sono esplosi dopo la decisione della Russia del 16 giugno scorso di tagliare le forniture alla Germania e all’Italia”, ha ricordato il presidente di Nomisma Energia Davide Tabarelli, affermando che “ora si torna sul trend di crescita” e “ci si attende un forte rialzo sulle bollette”.

Questa mattina infatti prezzi del gas hanno ripreso la corsa sul mercato olandese, arrivando a toccare un massimo di 137 euro per Mw/h ed attestandosi poi a 134,3 euro (+4,5%).

Sulla base dei nuovi prezzi di gas ed energia, Codacons preannuncia una nuova stangata da 657 euro annui a famiglia. “Una mazzata – afferma l’associazione di tutela dei consumatori – che va ad aggiungersi agli altri aumenti di spesa per le bollette causati dai rincari delle tariffe che si susseguono in Italia dalla fine del 2021”.

“Riteniamo insufficienti i provvedimenti fin qui adottati dal Governo – afferma Codacons – che nonostante gli oltre 30 miliardi di euro spesi per contrastare il caro-bollette non ha saputo fermare l’abnorme crescita delle tariffe, e ribadiamo l’esigenza di tornare a prezzi amministrati dell’energia, unica strada percorribile per salvare i bilanci di milioni di famiglie e imprese”.