Bollette energia e gas più care dal 1° gennaio

(Teleborsa) – Brutte notizie per le famiglie italiane, che nel 2018 vedranno aumentare le bollette.

Dal prossimo 1° gennaio una famiglia tipo (consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh/anno e potenza impegnata di 3 kW e consumi gas di 1.400 metri cubi annui) spenderà il 5,3% in più per le forniture elettriche e il 5% in più per quelle di gas. È quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nei servizi di tutela comunicate dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

Per l’elettricità, sottolinea l’Autorità, è stato decisivo l’incremento dei prezzi all’ingrosso e dei costi per adeguatezza e sicurezza mentre per il gas arriva il previsto effetto invernale.

Nel dettaglio, per l’elettricità, la spesa per la famiglia-tipo nel periodo compreso tra il 1 aprile 2017 e il 31 marzo 2018 (il cosiddetto anno scorrevole, che prende in considerazione il trimestre oggetto dell’aggiornamento e i tre trimestri precedenti) sarà di 535 euro (con un aumento di circa 37 euro l’anno), spiega Federconsumatori.

Per lo stesso periodo la spesa della famiglia tipo per la bolletta del gas sarà di circa 1.044 euro, con un aumento di +22 euro rispetto all’anno precedente.

“Tale andamento rispecchia in pieno quanto denunciamo da tempo: per quanto riguarda il gas, l’aumento nel periodo invernale è un fatto consolidato, sul quale è giunto il momento di indagare meglio. Per quanto riguarda l’energia elettrica, pesa soprattutto l’incidenza eccessiva degli oneri di sistema, che conoscono un nuovo aumento dovuto al rafforzamento delle agevolazioni per le industrie energivore (+1,9%)”, afferma Emilio Viafora, Presidente dell’Associazione a tutela dei consumatori.

Bollette energia e gas più care dal 1° gennaio