Boeing, Coca-Cola e General Motors alzano il velo sui conti

Giornata ricca di corporate americane, in particolare di colossi del calibro di Boeing, Coca-Cola e General Motors.

Il produttore di aerei ha riportato un incremento del 25% degli utili e ricavi in rialzo del 9%. L’utile per azione si è attestato a 2,47 dollari, mentre al netto delle poste straordinarie a 2,52 dollari, contro i 2,22 USD del consensus. Migliorate le stime per il 2015.

La società attiva nel settore delle bevande analcoliche, invece, ha chiuso il 3° trimestre con un utile per azione in calo a 33 cent (51 cent escludendo le voci straordinarie) e con ricavi in flessione di circa il 5% a 11,43 miliardi di dollari, soprattutto a causa del dollaro forte. Le attese del mercato erano per un utile per azione di 50 cent e ricavi di 11,54 mld.

Passando invece a General Motors, la casa automobilistica di Detroit ha registrato profitti superiori alle attese, grazie soprattutto alla robusta domanda di camion in Nord America ed al miglioramento della marginalità in Cina. L’utile per azione al netto delle voci straordinarie è risultato pari a 1,50 dollari, mentre gli analisti ne avevano previsti 1,18. Centrate le attese sui ricavi, rimaste stabili a 38,8 mld di dollari.

Boeing, Coca-Cola e General Motors alzano il velo sui conti