BoE avverte banche inglesi: pronti a Brexit senza accordo

(Teleborsa) – Le banche britanniche devono iniziare a intensificare i preparativi per una Brexit no deal, cioè senza accordo sulle regole successive all’addio all’UE.

A dirlo, secondo quanto riporta Sky News, è stato il governatore della Banca d’Inghilterra, Andrew Bailey, durante una conference call con i top manager degli istituti del Regno Unito.

L’avvertimento è arrivato in un momento molto delicato per le trattative tra UE e UK che sono ancora ferme a un nulla di fatto: il capo negoziatore UE, Michel Barnier, ha detto più volte che l’Europa non scenderà al ribasso sugli accordi, anche perché è stata Londra a voler lasciare l’Unione.

Il tempo di transizione per le intese post Brexit è fissato al 31 dicembre 2020: dal 1° gennaio 2021, in caso di mancato accordo, il Regno Unito diventerà un Paese terzo a tutti gli effetti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BoE avverte banche inglesi: pronti a Brexit senza accordo