Boccia (Confindustria): “Giudizio negativo su manovra”

Il leader degli industriali stronca le misure del governo Conte: "Non aiutano le imprese"

(Teleborsa) – Confindustria boccia la manovra del governo Conte bis perché “non aiuta le imprese”. A dirlo è il presidente Vincenzo Boccia intercettato dalla stampa al convegno “Modernità, impresa, lavoro”. “Sulla manovra il giudizio per noi è negativo. Lunedì andiamo in audizione e diremo tutte le cose che non ci piacciono di questa manovra, dalla plastic tax alla sugar tax, alla confisca dei beni per gli evasori prima delle sentenze definitive”, ha dichiarato il numero uno degli industriali italiani.

“Questa manovra è prociclica, non aiuta le imprese e addirittura la distribuzione la si fa a danno delle imprese per altre cose. La manovra redistributiva la si fa a tutela dei fattori di produzione, non contro i fattori di produzione”, ha aggiunto.

Boccia ha poi richiamato la politica alle proprie responsabilità sul caso ArcelorMittal. “Spero ci sia spazio per una soluzione e che la politica abbia il senso del limite, che a volte si supera e poi gli effetti purtroppo arrivano”, ha dichiarato il presidente di Confindustria, definendo la situazione dell’acciaieria di Taranto “una responsabilità della politica: ora la politica risolva le questioni che ha determinato“.

Boccia si è detto scettico sull’ipotesi di una cordata per salvare l’ex Ilva. “Non so quando la si possa trovare e chi paga tutti questi lavoratori: ricordo che non c’è solo Taranto, ma tanti stabilimenti in Italia”, ha ricordato, ribadendo che “il problema è chi paga: c’è qualcuno in questo paese che prescinde dalle risorse, a meno che non voglia battere moneta e pagare direttamente da solo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Boccia (Confindustria): “Giudizio negativo su manovra&#8221...