Boccia, appello al Governo: “Sblocchi 60 miliardi per infrastrutture”

(Teleborsa) – Il Governo sblocchi 60 miliardi per le infrastrutture. A chiederlo, il Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, che ha rilasciato un’intervista a la Repubblica.”Serve avviare le opere, creare occupazione, collegare territori, includere persone – spiega -. E’ la grande priorità del paese da affrontare con un cronoprogramma chiaro e snellendo le procedure. Basta con i templi biblici per aprire i cantieri”. “Chiediamo – ha aggiunto – una grande operazione anticiclica infrastrutturale che vale 60 miliardi di risorse, tutte già stanziate”.

“Un recupero di buonsenso e un ritorno al realismo, avendo aperto con l’azienda un confronto a tutto campo nella chiara linea guida nell’interesse generale del paese”. Così il numero uno di Confindustria giudica l’operato del Premier Giuseppe Conte sulla trattativa con ArcelorMittal per l’ex Ilva.Era molto meglio evitare questa crisi – ha aggiunto -, ma a questo punto credo che nel confronto serrato tra le parti si possa dettare il piano industriale, utilizzare gli ammortizzatori sociali, vista la congiuntura del mercato dell’acciaio e mantenere la mission di realizzare l’acciaieria più sostenibile del mondo in termini ambientali, sociali ed economici”.

Infine, un passaggio su alcune misure al vaglio del Governo, rispetto alle quali Confindustria ha più volte e apertamente mostrato perplessità chiedendo un passo indietro. “Siamo critici su un impianto che va ad incidere sui fattori di produzione: plastic tax, sugar tax e auto aziendali. Ma apprezziamo il metodo di confronto di Gualtieri e Patuanelli. Confidiamo in un passo indietro su questi provvedimenti per costruire un percorso di transizione che faccia dell’Italia una punta avanzata”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Boccia, appello al Governo: “Sblocchi 60 miliardi per infrastrut...