Board Forum 2019, Tria: “Fiducia e investimenti cruciali per la crescita”

(Teleborsa) – La governance delle imprese è un fattore cruciale anche per la leadership del Paese, soprattutto in un mondo di rapidi mutamenti. E’ questo il filo conduttore del Board Forum 2019 di Spencer Stuart, intitolato “Un mondo in cambiamento: le scelte dei Governi e delle imprese. Fra gli ospiti, il Ministro dell’Economia Giovanni Tria ed il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. mentre a rappresentare il mondo delle imprese Patrizia Grieco, Presidente Enel.

Fra i temi in agenda i sistemi di governo delle aziende più efficaci ed in linea con i criteri di sostenibilità nel medio-lungo periodo, la rilevanza del sistema di governo dell’impresa nelle scelte di investimento e le incognite e le difficoltà che ancora connotano l’evoluzione del governo societario.

“La fiducia degli investitori è essenziale per la competitività del Paese e la sua crescita” e nello stesso tempo “una buona governance stimola gli investimenti”. Lo ha detto il Ministro dell’Economia Giovanni Tria nel suo intervento.

“Quando le aziende sono ben guidate attirano investimenti”, ha affermato il Ministro, aggiungendo che è importante anche il “contesto in cui operano” perché “ciò che giova alle singole imprese giova anche al Paese”. Tria ha messo il punto sul diverso ruolo di pubblico e privato, spiegando che vi sono decisioni che spettano al pubblico – la legislazione che regola il governo delle imprese, la sua evoluzione e l’analisi dei fattori esogeni di contesto – e scelte che spettano alle imprese- l’attuazione della mission e la creazione di valore – che hanno a che fare con la concentrazione e con la flessibilità, ossia con la capacità di adattarsi al cambiamento. “Entrambi sono processi di adattamento che non possono procedere a compartimenti stagni”, ha affermato il Ministro.

Tria ha fatto un cenno anche all’UE, affermando che “solo attraverso la costruzione di una Unione Europea più forte al suo interno e sullo scenario internazionale possiamo garantire maggiore prosperità e benessere agli Stati membri”, ed alla situazione specifica dell’Italia, mettendo il punto sulla necessità di investimenti per lo sviluppo delle infrastrutture“.

Il Governatore Ignazio Visco ha parlato del gap nella dotazione di infrastrutture e della capacità di cambiamento affermando che sono questi fattori che “ci hanno penalizzato” e che “siamo entrati in ritardo nei processi di cambiamento e adeguamento”. Tale “ritardo – ha sottolineato – ha causato un abbassamento della capacità di crescita totale della produttività“.

Patrizia Grieco, Presidente di Enel, ha parlato della sostenibilità come elemento cardine per le strategie di un’azienda che “vuole creare valore”.

“Governance e sostenibilità sono elementi imprescindibili per la creazione di valore nel lungo periodo”, ha affermato la manager, ricordando il recente lancio di tre serie di green bond da parte dell’azienda elettrica. “Il fine di un’azienda che considera la sostenibilità un valore”, ha sottolineato la Grieco consiste nel “adottare una pianificazione strategica che integri la sostenibilità” ed “assicurare coerenza fra visione strategica e comportamenti”.

Board Forum 2019, Tria: “Fiducia e investimenti cruciali per la&...