Bnp Paribas, utile netto 2020 a 7,06 miliardi

(Teleborsa) – Utili in calo ma sopra attese per Bnp Paribas, che chiude l’esercizio 2020 con un utile netto in calo del 13,5% a 7,06 miliardi di euro, migliore della guidance che prevedeva un decremento del 15-20%.

La banca d’oltralpe parla di efficacia e resilienza di un modello integrato che ha dimostrato di saper resistere alla crisi sanitaria. I costi operativi, che registrano i successi della trasformazione digitale e industriale, si attestano a 30,2 miliardi di euro e sono in calo del 3,6% rispetto al 2019, in linea con gli obiettivi del piano 2020. Il margine di intermediazione ha dato segnali positivi, attestandosi a quasi 44,3 miliardi, in calo dello 0,7% a cambi correnti ed in aumento dell’1,3% a perimetro e cambi costanti. Gli impieghi sono aumentati del 4,4%.

Il quarto trimestre chiude invece con una flessione del 13,9% a 1,6 miliardi di euro. Il margine di intermediazione è pari a 10,8 miliardi di euro, con un calo del 4,5% rispetto al quarto trimestre 2019.

Il Board ha deciso di proporre all’assemblea un dividendo di 1,11 euro per azione, in pagamento a maggio, con un payout del 21% sul risultato 2020, allineandosi alle raccomandazioni della BCE, mentre conta di distribuire un ulteriore 29% dopo il mese di settembre del 2021, tramite distribuzione di riserve o buyback.

Al 31 dicembre 2020, il ratio Common Equity Tier 1 è pari al 12,8%, con un incremento di 70 punti base rispetto al 31 dicembre 2019. Le riserve di liquidità immediatamente disponibili del Gruppo ammontano a 432 miliardi di euro, equivalenti ad oltre un anno di margine di manovra rispetto alle risorse di mercato.

(Foto: © Cineberg Ug – Dreamstime.com)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bnp Paribas, utile netto 2020 a 7,06 miliardi