BNP Paribas dimezza le perdite grazie all’austerity sui costi

(Teleborsa) – Risultati positivi sono stati annunciati stamattina dalla banca francese BNP Paribas, che controlla anche l’italiana BNL e che ha annunciato una perdita dimezzata, grazie all’austerity sui costi. Anche quest’anno, la banca ha annunciato un taglio dei costi di 3,3 miliardi, superiore ai 3 miliardi inizialmente indicati.

La banca ha dimezzato l’utile nel quarto trimestre del 2015 a 665 milioni di euro, -52% rispetto agli 1,38 miliardi dell’anno prima, ma inferiore agli 845 milioni attesi dal mercato. I ricavi sono saliti del 3% a 10,45 miliardi dai 10,15 miliardi di euro, risultando migliori del consensus di 10,25 miliardi. 

Anche l’intero esercizio fa emergere un netto miglioramento, con un utile balzato a 6,7 miliardi dai 157 milioni del 2014, quando conti incorporavano una maxi sanzione delle autorità USA. In realtà, anche questa misura di utile risulta inferiore alle attese degli analisti, che puntavano ad un profitto di 6,9 miliardi. Il Core equity tier 1 ratio a fine 2015 era risalito al 10,9% dal 10,7% del trimestre precedente. 

BNP ha però annunciato un dividendo a 2,31 euro, più che raddoppiato rispetto ad 1 euro distribuito nel 2014, ma inferiore alle attese degli analisti che indicavano 2,42 euro. 

Il titolo BNP Paribas, viene premiato oggi a Parigi con un rialzo di oltre il 5%.

BNP Paribas dimezza le perdite grazie all’austerity sui cos...