BNP Paribas conferma resilienza business. Per BNL utile di 273 milioni

(Teleborsa) – Il Gruppo francese BNP Paribas, di cui fa parte anche la BNL, ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto di 5,475 miliardi di euro, in calo del 13,4% rispetto ai primi nove mesi del 2019. Al netto degli elementi straordinari, il risultato si attesta a 5,377 miliardi di euro, con un calo del 15%.

Il margine di intermediazione ammonta a 33,448 miliardi di euro, con una crescita dello 0,6% rispetto ai primi nove mesi del 2019, a conferma della resilienza del Gruppo. I costi operativi pari a 22,632 miliardi di euro sono in calo del 2,9% rispetto ai primi nove
mesi del 2019. Il risultato lordo di gestione si attesta pertanto a 10,816 miliardi di euro (9.959 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2019) registrando un aumento dell’8,6%, mentre il risultato di gestione pari a 6,698 miliardi di euro (7.722 milioni di euro sui primi nove mesi del 2019) è in calo del 13,3%.

Dal lato patrimoniale, il Gruppo si conferma solido, con un un Common Equity Tier 1 ratio pari al 12,6% al 30 settembre 2020, in un aumento di 20 punti base rispetto al 30 giugno 2020, ampiamente superiore ai requisiti patrimoniali richiesti dalla Banca Centrale Europea (9,22% al 30 settembre 2020) e superiore all’obiettivo del piano 2020 (12%).

“In un contesto economico che presenta dinamiche differenziate a seconda delle aree geografiche e dei settori, BNP Paribas ha dato prova di resilienza grazie alla sua solidità finanziaria, alla sua diversificazione e alla potenza di esecuzione delle sue piattaforme”, ha commentato il Ceo Jean-Laurent Bonnafé, agigungendo “il Gruppo continua ad agire e ad impegnarsi con solidarietà per contribuire
a limitare, per quanto possibile, l’impatto della crisi sanitaria”.

I risultati di BNL

L’attività commerciale di BNL bc ha continuato a migliorare nel terzo trimestre, con un margine di intermediazione in crescita dell’1% ed un risultato lordo di gestione di 244 milioni di euro, con un incremento del 12,5% rispetto al terzo trimestre 2019.

La banca italiana del Gruppo ha chiuso così i nove mesi con un margine di intermediazione in calo del 2,2% rispetto ai primi nove mesi del 2019 a 1.977 milioni di euro. Il margine di interesse è in diminuzione dell’1,4%, e le commissioni registrano un calo del 3,5%. Il risultato lordo di gestione al 30 settembre 2020 si attesta a 665 milioni di euro, con un calo dell’1,3% rispetto ai primi nove mesi del 2019.

In seguito all’attribuzione di un terzo dei risultati del Private Banking Italia alla linea di business Wealth Management (divisione International Financial Services), BNL bc genera un utile ante imposte pari a 273 milioni di euro, in aumento del 4,5% rispetto ai primi nove mesi del 2019.

(Foto: © Maxim Kuzubov / 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BNP Paribas conferma resilienza business. Per BNL utile di 273 milioni