BNL, creato progetto “Women To Be Free – Libere Di Scegliere”

(Teleborsa) – BNL Gruppo BNP Paribas insieme allo studio legale internazionale DLA Piper, all’associazione MicroLab e a Befree Cooperativa contro tratta, violenze, discriminazioni, ha creato “Women to be free – Libere di scegliere”, un progetto pro bono di educazione finanziaria e di accompagnamento all’auto imprenditorialità femminile. L’iniziativa coinvolge 20 donne vittime di traffico di esseri umani o di violenze domestiche ospitate all’interno delle case rifugio del Lazio, Molise e Abruzzo gestite dalla Cooperativa Sociale BeFree, da sempre in prima linea contro la violenza di genere e la tratta di esseri umani.

“Women to be free – Libere di scegliere” prevede un percorso formativo – da marzo a maggio 2021 – su tematiche legate al diritto del lavoro, all’educazione finanziaria e allo sviluppo d’impresa. L’iniziativa è strutturata in due corsi – di base e avanzato – ed oltre alla formazione in aula prevede anche il tutoraggio individuale per le partecipanti, con l’obiettivo di far acquisire loro nuove competenze in ambito imprenditoriale per la costruzione e la realizzazione di una propria attività economica.

I formatori e i tutor del progetto sono tutti volontari ed altamente qualificati, provengono dalla “Direzione Legale e Societario” di BNL, dall’associazione MicroLab, specializzata in percorsi di rivalutazione e sostegno all’impresa per persone che versano in condizione di svantaggio sociale ed economico e dallo studio legale internazionale DLA Piper, da sempre impegnato a sostenere i valori della diversità e dell’inclusione e che ha recentemente lanciato la campagna “One voice made of many” dedicata a celebrare la diversità e promuovere l’inclusione a livello globale.

Questa iniziativa, che parte in un periodo molto difficile, specialmente per l’occupazione femminile, e di crescita di casi di violenze domestiche (+20% nei primi tre mesi di lockdown in tutti i 193 stati membri delle Nazioni Unite) conferma l’impegno della Banca verso la parità di genere e l’inclusione. BNL e il Gruppo BNP Paribas, infatti, promuovono da anni iniziative ed attività che fanno della diversità non solo una scelta etica ma anche un valore radicato nell’organizzazione aziendale definito nella “Diversity Policy” di Gruppo.

Sono numerose le iniziative di BNL e del Gruppo BNP Paribas per promuovere l’abbattimento di ogni forma di discriminazione, non solo di genere, tra queste MixCity, WeGenerations, Pride, i network aziendali dedicati a diversità ed inclusione, aperti a tutti i dipendenti della Banca e finalizzati al rispetto e alla valorizzazione delle diversità presenti in azienda (orientamento sessuale, religione, etnia, diverse abilità, condizioni personali e sociali). BNL, inoltre, ha aderito a Valore D, la prima associazione di grandi imprese creata in Italia per sostenere la leadership femminile in azienda. Aderendo a Jamais sans elle i membri del Comitato Esecutivo di BNP Paribas si impegnano individualmente a non prendere parte ad eventi pubblici o mediatici di interesse comune, sociale, politico, economico senza adeguata presenza femminile tra i molteplici relatori. Il Gruppo, infine, partecipa a HeForShe, il movimento di sensibilizzazione lanciato da UN Women con l’obiettivo di coinvolgere uomini e giovani nella battaglia per l’uguaglianza di genere e per i diritti delle donne.

Tutto questo in linea con la strategia di #PositiveBanking di BNL e di BNP Paribas, che punta a coniugare il business con la sostenibilità sociale, ambientale ed economica per contribuire ad una Società più sana, al benessere delle persone e ad una maggiore salvaguardia dell’ambiente, con attenzione soprattutto alle nuove generazioni e al loro futuro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BNL, creato progetto “Women To Be Free – Libere Di Scegliere&...