Blitz della Finanza alla Parmacotto, sequestro per 11 milioni di euro

(Teleborsa) – Nella mattinata odierna, la Guardia di Finanza di Parma, a seguito di una complessa indagine economico-finanziaria avviata da circa un anno, ha eseguito un provvedimento di sequestro patrimoniale per equivalente di circa 11 milioni di euro, nei confronti dell’azienda parmigiana operante nel settore alimentare, Parmacotto. 

Al centro dell’indagine, la truffa aggravata per l’ottenimento di erogazioni pubbliche, attraverso “artifici contabili, false attestazioni e la conseguente falsificazione di un bilancio annuale d’esercizio”. Tale liquidità finanziaria costituita da “denaro pubblico” veniva concessa nel settembre del 2011 grazie ad un bilancio non rispondente alla reale situazione economica e finanziaria dell’azienda.

L’azienda non verrà chiusa: il complesso dei beni aziendali (disponibilità finanziarie, quote societarie, beni mobili e immobili, ecc), sottoposti a vincolo giudiziario, verranno utilizzati e gestiti sotto il controllo di un “amministratore giudiziario” professionista del settore, appositamente nominato dalla Procura della Repubblica, al fine di garantire la continuità e lo sviluppo aziendale e sino al completo recupero, da parte dello Stato, delle somme illecitamente percepite dalla società.

Blitz della Finanza alla Parmacotto, sequestro per 11 milioni di&nb...