Bitcoin prosegue rally. Basilea regolamenta il settore delle criptovalute

(Teleborsa) – Prosegue il recupero del Bitcoin, che ha riconquistato la soglia dei 38mila dollari, evidenziando un rialzo de 10%. Le quotazioni della criptovaluta più nota al mondo, pur lontane ai quei 65mila dollari di record raggiunti in primavera, stano beneficiando della proposta delle autorità di regolamentazione internazionali di introdurre requisiti patrimoniali per le banche che commerciano e detengono in portafoglio criptovalute.

Ad annunciare un primordiale tentativo di regolamentazione del mercato è stato il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria, che ha introdotto severi controlli sui capitali delle banche, inserendo le criptovalute fra gli asset più rischiosi e chiedendo requisiti patrimoniali più ampi a chi le detiene.

Il panel non ha potuto esentarsi dall’esprimere una certa preoccupazione per la rischiosità di questo mercato, caratterizzato da una elevata volatilità e potenzialmente suscettibile di essere sfruttato per il riciclaggio di denaro.

Se da un lato la regolamentazione bancaria potrebbe sembrare un vincolo per il commercio di criptovalute, dall’altro la decisione è stata interpretata come un segnale che il mondo della finanza “tradizionale” si sta interessando a questo mercato nascente e che le autorità di vigilanza stanno preparando il settore bancario ad affrontare l’adozione diffusa delle monete digitali.

Le sorti del Bitcoin restano dunque strettamente legate alla sua “accettazione” come valuta di scambio e pagamento e, dopo aver scontato il voltafaccia di Elon Musk e il giro di vite delle autorità cinesi, aveva già festeggiato ieri la decisione di El Salvador di farlo diventare una moneta a corso legale, primo Paese al mondo.

(Foto: © Wit Olszewski / 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bitcoin prosegue rally. Basilea regolamenta il settore delle criptoval...