Bitcoin: La criptovaluta compie 10 anni

(Teleborsa) – La genesi del Bitcoin è datata 31 ottobre 2008, giorno in cui il misterioso Satoshi Nakamoto pubblica “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System”, documento che prometteva al mondo la prima moneta elettronica senza intermediari non basata sulla fiducia, una sorta di contante digitale. Ma è Il 3 gennaio 2009, quando lo stesso Nakamoto mette il primo mattoncino per chiudere il “blocco numero 0”, che il Bitcoin inizia a muovere veramente i primi passi nel World Wide Web.

A dieci anni di distanza questa criptovaluta esiste ancora e ad oggi vale 3.384,59 euro, mostrando una resilienza straordinaria per uno strumento abituato ad una fortissima volatilità. Utilizzata più in maniera speculativa che come moneta digitale ad uso quotidiano, il suo boom ha trascinato con sé l’intero comparto delle criptovalute che è arrivato a crescere a dismisura, arrivando a contare più di 2000 monete quotate ( tra cui molte, ad oggi, hanno perso oltre il 90% del loro valore e altre si trovano nel cimitero online delle Deadcoins).

Tra i lati negativi di questa moneta rimane evidente la sua scarsa trasparenza e la possibilità di utilizzo in anonimato. Non è infatti un mistero che questa fosse, prima che venisse chiuso dalle autorità statunitensi, la valuta ufficiale di Silk Road, il mercato del deep web dove si scambiavano oggetti illegali che andavano dalle armi alle sostanze illecite.

Altra problematica è il fatto che, nonostante sia ormai passata una decade dal suo esordio, il mercato non abbia ancora inquadrato il bitcoin in maniera chiara. Non si è infatti stabilito ufficialmente se si tratti di una valuta, di una commodity o di una nuova categoria finanziaria

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bitcoin: La criptovaluta compie 10 anni