Bilancio Ue, Di Maio conferma veto a Oettinger

(Teleborsa) – “L’Italia porrà il veto sul nuovo bilancio pluriennale europeo se gli altri Stati membri continueranno a non fornire supporto sugli oneri legati all’immigrazione. Lo ha ribadito il vicepremier e Ministro dello Sviluppo e del Lavoro, Luigi Di Maio, nel corso dell’incontro con il Commissario europeo al Bilancio Gunther Oettinger. “La nostra posizione per ora non cambia. Continuiamo un colloquio franco e cordiale”.

Anche il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi ha definito “l’attuale proposta della Commissione (sul progetto di bilancio pluriennale UE per il periodo 2021-2027) inadeguata perché non risponde a sufficienza alle preoccupazioni e alle attese dei cittadini”. Moavero Milanesi ha incontrato oggi alla Farnesina il Commissario europeo Oettinger che a Roma,ha tenuto anche un’audizione a Montecitorio parlando del quadro finanziario dell’Unione europea.

Secondo Moavero Milanesi, è auspicabile che la Commissione Ue sia più coraggiosa nell’individuare fonti aggiuntive per le risorse del bilancio. Non è giustificato che queste dipendano, prevalentemente, dai contributi versati da ciascuno Stato membro. In questo modo, infatti, si sottraggono risorse ai bilanci nazionali. Occorre elaborare nuove risorse proprie, di genuina impronta europea”.

Bilancio Ue, Di Maio conferma veto a Oettinger