Bilancio UE, Cancelliera Merkel punta a raggiungere un compromesso

(Teleborsa) – Le trattative per il bilancio europeo tornano sotto i riflettori questa settimana, in vista del vertice dei leader europei, che si terrà giovedì prossimo 20 febbraio, a Bruxelles. Frattanto, la Germania di Angela Merkel spinge per un compromesso che spiani la strada ad un accordo già a partire da questo incontro.

“Il nostro obiettivo è sempre stato che questo budget potesse sostenere un processo di modernizzazione“, ha detto ai giornalisti il ??portavoce Steffen Seibert, aggiungendo che ciò “richiederà una volontà da tutte le parti di scendere a compromessi“.

Il primo problema è la determinazione delle dimensioni del primo bilancio post Brexit, con Berlino che sembra disponibile ad aumentare il suo apporto oltre l’1% del PIL se fosse sostenuta anche da altri Stati.

Il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, venerdì scorso, ha alzato la posta a quasi 1.100 miliardi di euro, proponendo di adottare un contributo pari all’1,074% del Reddito Nazionale Lordo europeo.

Ma non è da meno il problema della ripartizione dei fondi, che divide chi ha una visione più tradizionale e chi, come la Germania, spinge per una modernizzazione, appunto, ed un maggior contributo su capitoli come i cambiamenti climatici, migrazioni e sicurezza.

Le posizioni all’interno dell’UE restano piuttosto distanti e viene confermata anche l’antica spaccatura fra i sostenitori di regole di bilancio più rigide – Germania, Paesi Bassi, Svezia, Danimarca – e le economie dell’Est europeo, che propendono per un sistema più sussidiato (Polonia, Ungheria ecc.).

(Foto: © European Union 2019 – Source : EP)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bilancio UE, Cancelliera Merkel punta a raggiungere un compromess...