Bilanci in forte crescita per le major petrolifere Statoil e Tullow Oil

(Teleborsa) – La ripresa del greggio mette il turbo ai bilanci e di due big europee del petrolio, Tullow Oil e Statoil.

Tullow Oil ha chiuso il 2017 con una perdita di 189 milioni di dollari, in forte calo (-68%) rispetto al passivo di 569 milioni messo a bilancio nell’esercizio precedente.

I ricavi sono balzati del 36% a 1,72 miliardi di dollari, il flusso di cassa è tornato positivo per 543 milioni di dollari.

La compagnia britannica si è detta ottimista sulla crescita dei prossimi anni parlando di molte campagne di esplorazione “ad alto impatto”.

Gli azionisti resteranno però a secco di dividendi: la società ha infatti dichiarato di voler puntare sugli investimenti, rinunciando al distribuzione della cedola.

La cosa non ha comunque avuto ripercussioni negative sul titolo, che sta avanzando sulla Borsa di Londra del 2,5%.

L’incremento delle quotazioni dell’oro nero e la produzione da record sostengono anche i conti di Statoil.
La major norvegese, per il 67% in mano allo Stato, ha archiviato il trimestre al 31 dicembre con profitti in crescita a 2,58 miliardi di euro rispetto alla perdita di 2,79 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente. Il risultato supera ampiamente le attese degli analisti ferme a 1,20 miliardi.

I ricavi sono balzati del 35% a 17,11 miliardi (16 miliardi il consensus).

Eldar Sætre, Presidente and Chief Executive Efficer di Statoil, ha dichiarato di attendersi una crescita degli utili nel lungo termine.

Anche per questo la società ha deciso di incrementare il dividendo del 4,5% a 0,23 dollari ad azione.

Positiva l’accoglienza del mercato: le azioni del gigante scandinavo avanzano del 2,12% sulla piazza di Oslo.

Bilanci in forte crescita per le major petrolifere Statoil e Tullow&nb...