BHP Billiton, utili in ripresa nel primo semestre

(Teleborsa) – Bhp Billiton chiude l’esercizio del secondo semestre in utile e annuncia la vendita della sua divisione americana.

Il gigante minerario anglo-australiano ha infatti dichiarato che le sue operazioni negli USA, che si estendono per oltre 838 mila acri, non rientrano nel suo core business. Gli utili netti dell’intero gruppo sono stati per 5,89 miliardi di dollari, minori rispetto alle attese degli analisti ma in ripresa in confronto al rosso record da 6,39 miliardi dell’anno precedente, determinato proprio dal comparto americano e dalla rottura di una diga in Brasile.

Anche i ricavi sono saliti del 24% a 38,29 miliardi di dollari, mentre l’indebitamento netto è sceso da 16,3 a 9,8 miliardi di dollari, ed il dividendo staccato quest’anno sarà di 0,43 dollari ad azione (contro gli 0,13 dollari di un anno fa). Per l’esercizio in corso viene prevista una crescita in volume del 7% ed ulteriori guadagni in produttività, oltre ad una domanda in aumento da parte dei paesi in via di sviluppo nel lungo termine.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BHP Billiton, utili in ripresa nel primo semestre