Berkeley Group Holdings bocciata da Credit Suisse

(Teleborsa) – Affonda sul mercato Berkeley Group Holdings, che soffre con un calo del 3,75% dopo che gli analisti di Credit Suisse hanno tagliato la raccomandazione ad underperform.

Comparando l’andamento del titolo con l’indice FTSE 100, su base settimanale, si nota che Berkeley Group Holdings mantiene forza relativa positiva in confronto con l’indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale +4,64%, rispetto a -2,29% del FTSE 100).

Allo stato attuale lo scenario di breve di Berkeley Group Holdings rileva una decisa salita con obiettivo individuato a 3.051,3 centesimi di sterlina (GBX). In caso di momentanea correzione fisiologica il target più immediato è visto a quota 2.973,3. Le attese sono tuttavia per un innalzamento della curva fino al top 3.129,3.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Berkeley Group Holdings bocciata da Credit Suisse